venerdì 19 gennaio 2007

Kyrill si è fermato da Buccetto...

Mentre in Europa succede questo, questo, e anche questo,in Italia attendiamo notizie sui prossimi giorni: arriveranno presto anche da noi raffiche di vento a 200 km/h, o possiamo dormire sonni tranquilli (funestati solo dai cani dei vicini)?
A sentire il colonnello Giuliacci (ma anche Galiano il Meteorologo) possiamo farlo. Dormire in pace e tranquillità.
Io mi fido generalmente, non tanto di Giuliacci ma di Galiano: ieri hanno detto che oggi ci sarebbe stato il sole. Certo il colonnello non ha detto "Domani in Arcevia ci sarà il sole", ovviamente per non offendere quelli della Magnadorsa e del Montale, altrimenti avrebbe dovuto menzionare qualsiasi loco italiano in cui vivono bifolchi. E si è giustamente riservato il diritto di non farlo. Ma io so che voleva. Glie lo leggevo in faccia, ieri, al tg delle 20:00...
Ma tornando a noi non l'ha detto, non ha menzionato Arcevia. Come ogni essere umano che aderisca bene o male alle convenzioni imposteci dalla Epson (che ci fornisce di meteo e stampanti) ho interpretato il piccolo simbolo del sole dalle parti di Ancona come estendibile a tutta la provincia... ovviamente sbagliavo.
Io non so se veramente nessuno sia al corrente dell'esistenza di un paese chiamato Arcevia, o se qualcuno ne è al corrente ma non se lo caga, o ancora se sia menzionata nei tg come Roccacontrada, e in questo caso non ci faccio caso io.
Sta di fatto che stamattina sul monte oltre al già annunciato sole ho visto ciò che le foto mostrano:




Ora, a meno che ieri sera Salmone Tarzanelli non sia stato sul monte, cosa non da escludere, significa che c' è stato Kyrill sul monte. O un suo parente molto stretto. E comunque mi chiedo, Crishto, per sradicare le panchine (e non solo, segnali per terra, rami in mezzo alla strada) il vento doveva essere almeno...fortino. Non dico quindi che fosse a 200 km/h, magari neanche a 100, e sicuramente non verrà chiuso tutto il circuito dei trasporti arceviesi(anche perchè la stazione ferroviaria non esiste, e gli autobus per fortuna non sono rossi... e a due piani), e sicuramente non ci saranno sventurati che rimangono sotto coppi caduti dai tetti, però mi aspettavo che almeno nel tg3 regionale la signorina annunciatrice ci annunciasse qualcosa del tipo "Se siete arceviesi domani non fatevi prendere troppo bene quando guarderete fuori dalla finestra e vedendo il sole penserete, ah, finalmente, dopo il vento di questi giorni: perchè sì il sole ci sarà, ma non apena uscirete (se proprio siete costretti a farlo) la sciarpa e il parrucchino le ritroverete a qualche centinaio di metri da voi, per l'ilarità di tutti i vostri vicini. Il vento infatti non cesserà, ma sarà così forte che potrà scardinare le panchine e abbattere sequoie secolari (se solo ce ne fossero...). E... aspettate... ci è giunta un ultima raccomandazione dalla redazione... non uscite con cani piccoli e neri: una folata di vento molto forte potrebbe farvici inciampare sopra...".
Mi sarei accontentata di un annuncio del genere... almeno mi sarei messa delle pietre in tasca... o direttamente il cane.
Ah dimenticavo Buccetto...

3 commenti:

lordpando ha detto...

Non so perchè cliccando su Buccetto esce ciò che di più lontano si situa in realtà da Buccetto...
Forse non ho chiare alcune cose
Qualcuno me le spieghi

Tam ha detto...

Fatto sta che da quando tira sto vento la nebbia non c' è più... e alle Casine facevano 22° centigradi alle 14.00. Quindi un urrà per Kyrill!! 10, 100, 1000 Kyrill!!!!

arx ha detto...

Io ho pensato che ci fosse la voce Buccetto su wikipedia, e tutto speranzoso l'ho immediatamente scritto nel blank di ricerca. Purtroppo è apparso:

La pagina "Buccetto" non esiste. È possibile crearla ora.

Con relativo link in rosso su "crearla ora". Sono stato molto tentato di farlo